Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: CERCO INFO STORICHE DEL CALCIO A SORSO, INFO CRONOLOGICHE SULLA NASCITA DELLE SOCIETA' SORSO CALCIO, ESPERIA SORSO E ROMANGIA, FOTO SCANNERIZZATE, ARTICOLI ECCETERA. SE QUALCUNO VOLESSE CONTRIBUIRE MI PUO' CONTATTARE ALLA MAIL cescocanu@sorsocalcio1930.com

giovedì 28 maggio 2009

RESPINTO IL RICORSO ALLA FIGC

E' stato respinto il ricorso presentato dalla Romangia per un presunto errore tecnico dell'arbitro durante l'esecuzione dei calci di rigore che hanno deciso la partita. La motivazione (fonte Nuova Sardegna) è che anche se c'è stato un errore nell'assegnare il goal al Valledoria, il regolamento federale non prevede l'alterazione dell'esito della partita, in quanto si tratta di decisione tecnica dell'arbitro durante il normale svolgimento del gioco. In sostanza, è come quando assegnano un rigore inesistente, la prova televisiva serve solo a parlare nelle trasmissioni sportive oppure a criticare gli arbitri, o anche a comminare squalifiche per comportamenti antisportivi che la terna non ha ravvisato, ma il risultato non può cambiare, qualunque esso sia. Un vero peccato, anche se un pò lo si sospettava comunque. Per voce dello stesso tecnico della Romangia Beniamino Manunta, si è appreso che la società non intende procedere in appello (che sarebbe comunque un suo diritto), e si dedicherà interamente alla nuova stagione in 1° categoria.

martedì 26 maggio 2009

RICORSO ALLA FIGC

Non volevo ancora pronunciarmi sulla questione, ma dato che la notizia è stata resa ufficiale e che anche la Nuova Sardegna ha pubblicato un articolo in proposito, come gestore del sito della Romangia non posso fare a meno di parlarne. Qualcuno avrà già sentito indiscrezioni negli ultimi due giorni a proposito di un possibile ricorso della società GS Romangia per un possibile errore tecnico dell'arbitro nella partita Romangia - Valledoria di sabato 23 Maggio 2009, valida per l'accesso ai playout. L'episodio incriminato non riguarda la partita in se, ma i calci di rigore con i quali è stata decisa.

sabato 23 maggio 2009

SPAREGGIO PLAYOUT: ROMANGIA VALLEDORIA 4-5 dopo calci di rigore (1-1 dopo i tempi regolamentari)

Correzione: Musino, autore del goal del pareggio, è dovuto uscire sfortunatamente per crampi. Aggiunte considerazioni a freddo.
Torniamo in 1° Categoria, definitivamente. Due anni di duro lavoro della squadra persi. Perdonatemi se non sarò prolifico con questo post, ma l'amarezza è tanta, troppa. Non ho voglia di prendere la videocamera per postare i goal, e comunque non credo che ai tifosi della Romangia e agli stessi giocatori importi molto di vedere le immagini della disfatta, quindi sarò telegrafico.

giovedì 21 maggio 2009

SEDE DELLO SPAREGGIO ROMANGIA - VALLEDORIA

Come previsto, sarà Castelsardo la sede nella quale si svolgerà lo spareggio tra Romangia e Valledoria, la partita verrà disputata sabato alle ore 17:00, perchè per domenica è in programma lo spareggio salvezza tra Castelsardo e Morolo per la permanenza in serie D. I mini tornei, play-out e play-off, inizieranno una volta finiti tutti gli spareggi, causando un notevole ritardo nella conclusione della stagione sportiva dilettanti per la decisione di non applicare le regole stabilite a inizio campionato, penalizzando la Romangia, che sarà costretta a vincere questa partita per poter disputare i play-out e sperare così nella salvezza.
La Romangia dovrebbe presentarsi all'appuntamento con tutti i giocatori titolari disponibili , tranne forse Paolo Carta, che non ha ancora recuperato il lungo infortunio. Non ci sbilanciamo troppo sulla formazione che mister Manunta manderà in campo, in quanto ci ha abituato a cambi repentini in corsa, presentando quasi sempre formazioni diverse tra loro, ma verosimilmente potrebbe scheirare l'11 che ha imposto il proprio gioco all'Ilvamaddalena conquistando una vittoria importantissima. L'anno scorso a Castelsardo la Romangia perse la prima finale play-off contro il Monte Alma, per 2-1 dopo i tempi supplementari, in quell'occasione segnò Paolo Carta su calcio di punizione per i biancorossi.

Ultima chiamata per la volata salvezza, dunque, chi vince accede ai play-out contro il Macomer, chi perde tornerà mestamente in 1° categoria. La nota dolente di questo tipo di partite, di solito è la violenza gratuita che viene palesata in campo, ma speriamo che le due squadre si fronteggino in maniera sportiva.

Ciò che più importa è che non siamo ancora spacciati, ma abbiamo la possibilità di raddrizzare la stagione, e sabato 23 Maggio potrebbe essere il primo passo.
Appuntamento a Castelsardo per le 17:00, dunque, sperando nello stesso afflusso di sorsesi visto lo scorso anno nella finale play-off.
FORZA ROMANGIA!!!

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca su OK!

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

martedì 19 maggio 2009

POST N° 100

Il post numero 100 doveva chiudere il campionato, tirando le somme di questa annata, ma ci saranno ancora da giocare altre partite, quindi il logo che vedete rimarrà finchè non sarà definitivo il destino della Romangia. Gestire questo blog non è stato semplice, non a torto mi è stato fatto notare da qualcuno che a volte ho commesso qualche errore o non ho dato il giusto rilievo a un giocatore o a una particolare situazione, ma vedete, essere redattore-fotografo-cameraman non è proprio semplice, quindi vi chiedo di capire che quando sono sorti dubbi, incongruenze o non c'è stata una completa ed esaustiva informazione, non è dipeso da scelte arbitrarie, ma da vere e proprie dimenticanze.
Mentre un giornalista vero prende appunti che dopo trascrive nell'articolo, io devo cercare di tenere a mente più cose possibili e nel frattempo maneggiare una macchina fotografica e una videocamera. Spero comunque che il "prodotto" sia stato di vostro gradimento.

Com'è tradizione alla fine di un campionato, diamo un pò di cifre, iniziando da quelle del blog.

I numeri del blog:

100 contando questo, gli articoli pubblicati.

11317 i singoli contatti al sito finora. Un risultato niente male, considerando che il contatore segna un solo contatto anche se una persona visita più volte in una giornata. Ciò significa però che le pagine visitate ammontano a più di 50000, ugualmente un risultato interessante.

26 i video pubblicati finora tra goal e sintesi

665 le fotografie pubblicate durante la stagione 2008/2009, delle quali 260 solo della partita Romangia - Torres

I numeri della Romangia:

23 i goal segnati quest'anno, bottino magro, che designa la squadra di Sorso quale peggior attacco del campionato

43 i goal incassati, che comunque si attestano nella media delle squadre coinvolte nella lotta alla salvezza

4 il numero massimo di reti incassate in una singola partita, contro l'Usinese a Sorso in una partita che sembrava volgere al meglio per la squadra di Beniamino Manunta

2 il numero massimo di reti segnato in una singola partita

7 i goal segnati da Andrea Pischedda, il miglior realizzatore, dei quali uno su rigore e due nella stessa partita

31 le presenze di Gianfranco Contini contando anche quelle di Coppa Italia, risultando essere il giocatore con più partite disputate

12 i fuori quota che hanno giocato quest'anno in almeno una partita. Andrea Pischedda (25) e Francesco Marreu (26) sono i giovani che hanno giocato più spesso

2 i goal di Davide Contu in 5 partite, ed entrambi hanno fruttato bottino pieno, contro il Valledoria e contro l'Ilvamaddalena

6 le vittorie ottenute quest'anno in 30 partite, le stesse del Valledoria, delle quali 3 maturate fuori dalle mura amiche

9 i pareggi, molti dei quali sopraggiunti mentre la Romangia era in vantaggio

17 le sconfitte inflitte alla squadra di Sorso, la maggior parte delle quali di misura

14 i punti conquistati a Sorso

13 i punti conquistati fuori casa

Intanto è stato reso noto che lo spareggio per l'accesso ai play-out che vedrà la Romangia impegnata contro il Valledoria avrà luogo a Castelsardo, ma non è ancora nota la data esatta, presumibilmente il 23 o il 24 Maggio. Per l'occasione saranno nuovamente disponibili in formazione Contu, Roggio e Tirotto, dando a mister Manunta una scelta ampia di giocatori tra i quali scegliere. Rimanete sintonizzati.

lunedì 18 maggio 2009

ULTIMA GIORNATA: ROMANGIA - GIALETO 1-1

La Romangia pareggia e continua a sperare nella permanenza in promozione. Nell’altra partita infatti il Valledoria si fa fermare sull’1-1 dal Bosa, entrambe dunque perdono l’occasione di andare direttamente ai play-out e dovranno disputare uno spareggio in gara unica su campo neutro con eventuali supplementari e rigori. Sarà una battaglia, nella quale solo chi riuscirà a mantenere i nervi saldi saprà prendere il treno per avere la possibilità di rimanere in promozione. Nota positiva riguardante il pubblico, che ha risposto all’appello e si è presentato numeroso (rispetto a molte altre partite) sulle gradinate dello stadio La Piramide.
Formazioni:

Romangia – Contini GF, Pischedda G, Santoni, Sechi GL, Tola, Contini T, Marreu (al 68' Ruiu), Mannurita, Pischedda A, Carta A (al 66' Schintu), Sechi A. Allenatore Beniamino Manunta.


Gialeto – Sitzia, Baldenza, Lai F, Costa (73' Fadda), Denati (43' Mameli), Mascia, Manunza, Deiana, Lai C, Desogos, Uda. Allenatore Carlo Carcangiu.

Primo tempo confusionario, entrambe le squadre hanno paura di incassare il goal, e spazzano senza troppi complimenti qualunque pallone pericoloso capiti nei pressi dell’area di rigore. Andrea Sechi inizialmente non riesce ad inserirsi, mentre Andrea Pischedda tiene le redini dell’attacco ben coadiuvato da Antonio Carta, che torna in campo dopo una lunga permanenza in panchina. Dietro l’assenza di Roggio si fa sentire, e la pressione fa il resto, mentre una terna arbitrale ai limiti della vergogna tiene continuamente il bastone tra le ruote degli ingranaggi della Romangia. Al 13’ del primo tempo la Romangia va in vantaggio con un goal di Andrea Pischedda. Contini serve sulla sinistra su Santoni, che serve un pallone alto per Marreu. Francesco mette in mezzo con una palombella di testa, Mannurita non ci arriva ma Pischedda deposita facile in rete. La Gialeto si sveglia e cerca di rispondere subito, ma Contini respinge da campione, sarà, insieme al portiere avversario, tra i migliori in campo, in una partita che lascia poco spazio ai tecnicismi. La Romangia ha più volte la possibilità di chiudere il conto, ma spreca malamente, e quando non lo fa il guardialinee ferma per inesistenti fuorigioco Andrea Pischedda e Andrea Sechi.

Il primo tempo si chiude sull’1-0, e da Valledoria arrivano notizie confortanti: sempre 0-0.

Nel secondo tempo la Romangia ha sempre la palla per chiudere l’incontro, ma né Marreu né Mannurita trovano la porta da ottima posizione. Pischedda ha la possibilità di fare la doppietta, ma manda a lato di poco. L’ennesimo regalo della terna arbitrale, che non fischia un evidente sgambetto su Tola e concede sugli sviluppi un calcio d’angolo inesistente, permette al Gialeto di pareggiare. Da lì in poi è un continuo capovolgimento di fronte, il pareggio non serve a nessuna delle due squadre, e la partita ne guadagna in spettacolarità. In evidenza il portiere del Gialeto, che con due balzi felini mette in angolo le conclusioni a botta sicura di Andrea Pischedda. Andrea Sechi si infila in area e chiede il rigore, ma l’arbitro non solo non l’accontenta, ma lo ammonisce e gli fa capire che potrebbe espellerlo. Entrano Schintu al posto di Carta e Ruiu al posto di Marreu. Sull’altro fronte Contini salva con la punta delle dita. Intanto da Valledoria arriva una brutta notizia: i valigiani sono in vantaggio, e per la Romangia c’è lo spettro della retrocessione. Poco dopo il Bosa pareggia e rimette in corsa la formazione di Sorso. A un minuto dalla fine dei quattro di recupero, Andrea Pischedda ha la palla che darebbe i playout alla Romangia, ma solo davanti al portiere scivola e perde il tempo. Finisce uno a uno, identico risultato a Valledoria.

Non è ancora finita, dunque, mentre le altre squadre tirano le somme, già si preparano spareggi promozione e salvezza. Resta da decidere quale sarà la sede nella quale si giocherà la partita, vi terremo informati. Intanto nell’ultima, importantissima partita del campionato di promozione, c’è ancora da rimarcare il fatto che le terne arbitrali in questi tornei non sono all’altezza, per non dire peggio, ma per fortuna per la squadra di Sorso c’è ancora speranza, mettiamocela tutta.



COSI' L'ULTIMA GIORNATA

VALLEDORIA - BOSA 1-1
ORIONE 96 - GHILARZA 2-3
ROMANGIA - GIALETO 1-1
LATTE DOLCE - MACOMER 1-1
BUDDUSO' - MONTE ALMA 3-3
USINESE - OLMEDO 3-3
BORORE - R. VILLACIDRO 0-0
ILVAMADDALENA - TORRES 4-3
RIPOSO: ARBUS

Il campionato è finito, Torres e Olmedo vengono promosse in Eccellenza; R. Villacidro e Usinese disputeranno i playoff per un eventuale posto libero in Eccellenza; Macomer, Orione 96 e Gialeto vanno ai playout; Romangia e Valledoria disputeranno uno spareggio in gara unica per decidere quale sarà la quarta squadra ad affrontare i playout.

venerdì 15 maggio 2009

PERPLESSITA'

Nonostante il regolamento parli chiaro, e cioè che in caso di parità di punti si tiene conto della differenza reti negli scontri diretti, sulla Nuova Sardegna continuano ad arrivare notizie contrastanti, con il tecnico del Valledoria convinto che invece si debbano disputare gli spareggi, mentre il tecnico Beniamino Manunta si dice sicuro della differenza reti negli scontri diretti. Regolamento nebuloso, dunque, più del previsto, in quanto non si capisce bene se ci si debba riferire al regolamento nazionale generale oppure al testo della FIGC Sardegna, che differisce nei criteri di valutazione. Il sottoscritto era convinto che le federazioni regionali avessero facoltà di modificare a discrezione il regolamento generale, tanto che infatti in alcuni campionati di altre parti d'Italia ci sono solo retrocessioni e promozioni dirette senza play-off o play-out, ma a questo punto, lasciatemelo dire, non so che pesci prendere e chiedo a qualcuno, magari il mister, se può chiarire questo punto, perchè nel caso tuttaltro che remoto in cui Romangia e Valledoria arrivassero con gli stessi punti al termine del campionato, non saprei proprio che cosa annunciare nel post dedicato all'ultima giornata.
In ogni caso, lasciamo perdere la matematica, e dedichiamoci alla sfida decisiva di domenica, che vedrà impegnata la squadra di Sorso contro la terzultima in classifica Gialeto. Saranno assenti purtroppo Roggio, espulso contro la Torres, Tirotto, squalificato per somma di ammonizioni, e Contu, che deve scontare ancora una giornata per l'espulsione rimediata contro l'Ilvamaddalena, dove grazie ad un suo goal la Romangia ha ricominciato a sperare. Di positivo c'è che se la Romangia dovesse andare ai playout, i tre giocatori saranno nuovamente in campo.
Nell'intervista apparsa oggi sul giornale, mister Manunta si dice fiducioso, soprattutto grazie agli evidenti passi in avanti fatti nelle ultime partite. Intanto rinnova l'invito a Sorso affinchè accorra numeroso il pubblico per assistere alla sfida, nella speranza che la gente recepisca il messaggio.

Tutti allo stadio La Piramide per le 16:00 di domenica 17 maggio 2009, dunque, sperando nel miracolo.

FORZA ROMANGIA!!!

martedì 12 maggio 2009

CHIAMATA ALLE ARMI

I play-out sono lì, a un passo, ad una partita di distanza, ma non basterà solo grinta e determinazione per raggiungere questo obiettivo. Ci sarà bisogno di pubblico, si ha bisogno di sapere che Sorso ci possa credere ancora, in un futuro nel calcio che conta per il nostro paese. Esattamente come un anno fa, quando riempimmo il Madau contro il Bonorva, come riempimmo lo Stadio di Castelsardo contro il Monte Alma, e soprattutto quando partimmo con due pullman alla volta di Macomer per la finale play-off, che abbiamo vinto anche grazie al supporto dei tifosi. Se riusciamo a superare lo scoglio della Gialeto, ci aspettano altre due partite decisive, altrimenti torniamo a malincuore in 1° categoria, dalla quale si è saliti con sudore e fatica, e dalla quale sarà ancora più difficile risalire. Come giustamente dice il blog dello Sporting Sorso, amareggiato per le gradinate vuote domenica contro il Siligo, INI SO LI SUSSINCHI?
All'ultima giornata, le uniche certezze riguardano Torres e Usinese, a riprova del fatto che questo campionato è stato molto equilibrato, aperto a qualsiasi risultato. Con la Torres già promossa, infatti, c'è ancora il dettaglio da districare della seconda squadra che salirà in Eccellenza. Attualmente l'Olmedo è in vantaggio sul Villacidro, inoltre deve affrontare l'Usinese, che ormai con la sicurezza dei playoff non può rischiare di mandare in campo giocatori che si riveleranno importanti, mentre il Villacidro dovrà vedersela con il Borore, al quale servono punti per conquistare la salvezza diretta. Tutto dunque lascia pensare che sarà l'Olmedo a conquistare il secondo posto in Eccellenza, ma non si può mai dire.
Per il discorso salvezza, invece, le squadre coinvolte sono ancora molte, anche se il Monte Alma, vittorioso contro il Valledoria, è già salvo. Il Valledoria, l'unica squadra rimasta in fondo alla classifica insieme alla Romangia, dovrà affrontare il Bosa, al quale serviranno punti preziosi per essere sicuri di evitare i playout, mentre a Sorso arriva il Gialeto, che qualunque risultato ottenga non potrà evitare i play-out. Per il resto, Orione 96, Macomer, Bosa e Latte Dolce sono tutte a rischio.

E' ora di decidere che cosa ne sarà del calcio a Sorso, che dopo le due eccezionali promozioni dello scorso anno Di Romangia e Sporting Sorso, rischia di fare nuovamente un passo indietro, dal quale sarà davvero difficile risollevarsi.

FORZA SORSO E FORZA ROMANGIA!!!

domenica 10 maggio 2009

33° GIORNATA: TORRES - ROMANGIA 1-1

La Romangia strappa un punto al Vanni Sanna contro la Torres, mentre il Valledoria perde a Nulvi contro il Monte Alma per 2-1. Grazie a questi due risultati la Romangia strappa un'altra possibilità di rimanere in Promozione, visto che in questo momento la formazione di Sorso, grazie alla differenza reti negli scontri diretti, si trova davanti al Valledoria pur avendo gli stessi punti. Domenica a Sorso servirà una vittoria per poter partecipare agli spareggi salvezza, quindi sarà l'ultima spiaggia, contro la Gialeto, che ha vinto contro l'Orione staccando il duo Valledoria-Romangia. Grazie all'ottima ed esaustiva sintesi del canale youtube turritano 12, potete vedere come la Romangia abbia giocato abbastanza bene, considerando i valori in campo della Torres.

Formazioni:

Torres - Secchi, Rassu, Pisano, Dore, Mura, Spanu G (35' pt Dettori, 33' st Sancis), Cabras, Spanu P, Orune, Oggiano (1' st Riu), Serra. Allenatore Ennas.

Romangia - Contini GF, Pischedda G, Santoni, Sechi GL, Roggio, Tirotto (18' st Schintu), Marreu (24' st Ruiu), Mannurita, Contini T, Pischedda A, Sechi A (32' st Piga). Allenatore Beniamino Manunta.

Contrariamente a quanto qualcuno paventava, è stata partita vera, con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto. La Torres, a quanto hanno riportato i tifosi in tempo reale sul forum, ha sfiorato più volte il goal, cogliendo il palo con Serra. Il primo tempo si chiude sullo zero a zero. Nel secondo tempo l'ingresso di Riu nelle file dei sassaresi si fa sentire, e la Torres passa in vantaggio con un goal di Serra su calcio di rigore. Il pareggio arriva subito dopo con Andrea Pischedda, che dopo la prestazione eccelsa contro l'Ilvamaddalena riesce a imbeccare finalmente il goal, regalando un punto per la squadra di Beniamino Manunta che sa di oro. Finita la partita, la Torres può finalmente festeggiare la Promozione, e la società sta preparando addirittura un'istanza di iscrizione al campionato nazionale dilettanti, citando altri episodi simili di "condono" sportivo come quello più celebre della Fiorentina. Non possiamo che augurarci che tale domanda venga accolta, d'altronde, la squadra di Sassari non è retrocessa sul campo, e merita di risalire verso campionati più consoni alla storia della squadra.

COSI' LA 32° GIORNATA

OLMEDO - ARBUS 3-2
BOSA - BORORE 2-2
GHILARZA - BUDDUSO'5-2
R. VILLACIDRO - LATTE DOLCE 1-0
GIALETO - ORIONE 96 3-2
TORRES - ROMANGIA 1-1
MACOMER - USINESE 3-2
MONTE ALMA - VALLEDORIA 2-1
RIP. ILVAMADDALENA

Nell'ultima giornata di campionato, spiccano in chiave salvezza Romangia - Gialeto e Valledoria - Bosa, due partite che, ne siamo sicuri, promettono fuoco e fiamme per rimanere ancora ancorati alla speranza di rimanere in promozione.
Ti è piaciuto l’articolo? Clicca su OK!

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

giovedì 7 maggio 2009

TUTTO UN CAMPIONATO IN 180'

Prima di tutto lasciatemi esprimere il mio rammarico per non poter essere a Sassari domenica per la partita contro la Torres, impegni familiari purtroppo si frappongono fra la passione del calcio e me.
Detto questo, nonostante tutti dessero la Romangia Sorso per spacciata, grazie alla vittoria contro l'Ilvamaddalena è invece più viva che mai. Le congiunzioni sono favorevoli, la Gialeto affronterà l'Orione 96, che per non rimanere invischiato in zona playout deve fare punti, mentre il Valledoria sarà a Nulvi contro il Monte Alma, che si trova nelle stesse condizioni dei selargini e che vuole inoltre riscattare l'eliminazione dalla Coppa Italia ad opera della formazione di Valledoria. Unico inghippo non proprio da poco, è il fatto che la squadra di Sorso si troverà di fronte i campioni della Torres, che domenica ha già preparato la festa per la raggiunta sicurezza della promozione in Eccellenza.
Auguri per il proseguo nella risalita verso campionati più consoni al loro blasone, dunque, la retrocessione della Torres in Promozione non ha solo danneggiato Sassari, ma il calcio isolano nella sua interezza.
Intanto, si sciolgono i dubbi sul rush finale, dopo aver chiarito alcune incongruenze causate da parole poco chiare apparse sui giornali. Sostanzialmente, due squadre per girone saranno promosse in Eccellenza, questo ovviamente nel caso però in cui fossero 4 le squadre che retrocedono dalla categoria superiore. Altrimenti solo 3. In questa situazione, Villacidro e Olmedo sono attualmente in corsa piena per avere diritto alla promozione diretta, mentre una delle due sarà impegnata nei play-off insieme all'Usinese, che ha fatto un finale di campionato straordinario. Nei play-off, la squadra vincitrice sarà tenuta in considerazione per un posto in Eccellenza nel caso se ne liberasse uno, e questo dipenderà soprattutto dagli spareggi della categoria superiore e da quelli di serie D. Un pò confusionario, il regolamento, ma per chi volesse chiarimenti, può scaricare il comunicato N° 37 della FIGC Sardegna con il regolamento completo-
In chiave salvezza, l'ultima classificata retrocederà direttamente, mentre dalla penultima alla quintultima disputeranno gli spareggi per determinare quali saranno le altre due squadre che torneranno in 1° categoria. Ci sono ben 9 squadre coinvolte, e per la matematica addirittura 11. Sarà un finale di campionato incandescente. C'è un'ultima variante da tenere in considerazione, ovvero la differenza punti. Nei playout si affronteranno la penultima contro la quintultima, e la terzultima contro la quartultima. Ma se la differenza di punti tra le squadre che si scontreranno sarà superiore ai dieci punti, allora la penultima e la terzultima retrocederanno direttamente senza spareggi. Attualmente la Romangia dista 9 punti dalla quintultima posizione, dunque anche in questo terreno siamo barcollanti.

Intanto arriva una notizia poco positiva per questo finale concitato. Davide Contu, che con i suoi goal ha in qualche modo risollevato la classifica della Romangia, salterà sia la gara di domenica contro la Torres che la gara del 17 Maggio, l'ultima di campionato, contro il Gialeto. Questo a causa dell'espulsione nel finale di partita rimediata contro l'Ilvamaddalena. Speriamo che gli attaccanti di riserva tirino fuori la grinta necessaria.

Appuntamento per domenica alle 16:00 allo stadio Vanni Sanna di Sassari, dove purtroppo non sarò presente.

In ogni caso, FORZA ROMANGIA!!!

domenica 3 maggio 2009

32° GIORNATA: ROMANGIA - ILVAMADDALENA 1-0

Come detto in precedenza, nel calcio niente è scontato. La Romangia Sorso batte l'Ilvamaddalena, una delle candidate all'Eccellenza tramite i playoff e riprende a sperare in un miracolo, grazie al pareggio casalingo del Valledoria contro il Ghilarza. Ora la squadra di Sorso si trova ad un punto dal Valledoria e a 4 dal Gialeto, sperando in un altro scivolone di questi, in almeno un altro pareggio dei valigiani contro il Monte Alma e in una vittoria della Romangia contro la Torres. Forse un pò troppe varianti, ma per quanto visto oggi allo stadio di Sorso, sperare non è un delitto, ma un dovere.


Formazioni:

Romangia - Contini GF, Pischedda G, Tirotto, Sechi GL, Roggio, Contini T, Marreu, Musino, Sechi A, Contu, Pischedda A. Allenatore Beniamino Manunta.

Ilvamaddalena - Filinesi, Cattuogno, Copresato, Arrica, Polagiano, Averini, Spagnuolo, Canu, Barretta, Acciaro, Desantis. Allenatore Nino Cattuogno.
Formazione priva di Mannurita e Santoni, dunque, entrambi in tribuna infortunati, ma mister Manunta non rinuncia a disporreuna squadra votata all'attacco, con Andrea Sechi che punge sulla fascia e Contu e Pischedda a gestire la palla presso la porta avversaria. La Romangia parte subito fortissimo, e prende di sorpresa gli ospiti, che forse non si aspettavano un simile arrembaggio. Sfiora subito il goal Marreu, che non riesce a colpire bene un traversone di Contu, che lo serve solo davanti al portiere. Due minuti dopo è lo stesso Contu ad avere la palla del vantaggio, ma il portiere maddalenino è bravo ad opporsi al tiro. Ci prova anche Andrea Sechi, che salta un avversario in area, prova a mettere in mezzo ma il portiere ospite si oppone in angolo. Al decimo, però, il vantaggio dei sorsesi. Andrea Pischedda ruba palla sulla trequarti lasciando di stucco il difensore biancoceleste, si invola e mette in mezzo un pallone d'oro per Contu sul filo del fuorigioco. L'attaccante biancorosso non si fa pregare e batte il portiere con un piatto sinistro, per la gioia dei (pochi) tifosi presenti alla Piramide. Gli ospiti provano a reagire, ma Contini, Roggio e Sechi lasciano pochi spazi. Musino sembra particolarmente ispirato, e non sbaglia un tocco in fase difensiva. La partita si fa nervosa, con i maddalenini inteti a provocare Tirotto, già ammonito, ma per fortuna il centrocampista non cade nel tranello, e cosa più importante non ci casca l'arbitro. La prim frazione si chiude senza troppi patemi.
Al rientro dagli spogliatoi l'Ilvamaddalena sembra più spregiudicata, ma deve fare i conti con la difesa rocciosa e con gli insidiosi contropiede di Andrea Sechi. Quest'ultimo più di una volta mette in crisi la difesa ospite. Andrea Pischedda ha per due volte la palla buona per il raddoppio, ma una viene spedita a lato sull'uscita del portiere, mentre l'altra si stampa sul palo. I tentativi maddalenini appaiono sterili, se si eccettua un colpo di testa parato a terra da Contini. La migliore occasione per gli ospiti capita al 40' su punizione, ma a Contini battuto, il palo respinge il tiro fortissimo. Entrano Piga al posto di Marreu e Chighine al posto di Andrea Pischedda, e Tola al posto di Tirotto. Finale incandescente, dove Contu viene espulso per un brutto fallo da dietro, comunque sia, una prova egregia per il neoacquisto. La partita finisce e la Romangia puòincassare i 3 punti d'oro, che ridonano speranza in un eventuale partecipazione ai play-out.
Vittoria meritata dunque, per la squadra di Sorso, con l'unico rammarico di non aver saputo sfruttare a dovere le nitide palle goal che avrebbero permesso ai biancorossi di chiudere prima l'incontro. Altro punto negativo, l'espulsione di Contu, che sarà assente nella importantissima gara di domenica a Sassari contro la Torres. Speriamo nella clemenza del giudice sportivo, altrimenti l'attaccante di Sorso salterà anche l'ultima di campionato, dove forse ci sarà la possibilità di riacciuffare il penultimo posto per sperare di rimanere nel campionato di Promozione.



COSI' LA 32° GIORNATA

ORIONE 96 - TORRES 3-1
USINESE - R. VILLACIDRO 2-1
BORORE - MONTE ALMA 0-0
ARBUS - MACOMER 5-1
ROMANGIA - ILVAMADDALENA 1-0
BUDDUSO' - GIALETO 2-0
VALLEDORIA - GHILARZA 2-2
LATTE DOLCE - BOSA 3-0
RIPOSO: OLMEDO